MERCATO LATTE

CLC - Compagnia Lattiero Casearia

Segnali di ripresa sul mercato del latte e dell’export

Nonostante l’introduzione di una serie di prodotti alternativi, il mercato del latte vaccino è sempre molto vivace e variegato: la ricchezza dei prodotti caseari ha infatti da sempre consentito la massima diversificazione della proposta al pubblico. L’ingresso di nuovi competitor in settori che una volta si pensava di esclusivo appannaggio del latte e derivati ha spinto i produttori che hanno resistito al decennio di crisi a investire in ricerca e qualità.

Dopo anni non facili per i produttori ed esportatori di latte e latticini, nel 2017 Assolatte ha registrato i primi segnali di ripresa: i dati con segno positivo si riferiscono soprattutto alla fetta di mercato dei formaggi, da sempre trainante soprattutto per i produttori italiani ed europei. A fare la differenza è sempre la qualità delle materie prime, e dunque l’affidabilità dei fornitori: da oltre 10 anni sul mercato del latte, la compagnia lattiero casearia è un punto di riferimento per l’acquisto di latte e panna per usi industriali in Italia e a livello globale.

Leggi tutto...

Il mercato del latte deve poter contare su produttori e fornitori affidabili e certificati

Il mercato del latte si caratterizza per la vastità e la diversificazione dei prodotti offerti e degli attori coinvolti: dagli allevatori bovini sino ai produttori di latte, panna e formaggi, la filiera dei prodotti lattiero caseari deve garantire trasparenza e qualità. Per potersi distinguere su un mercato competitivo come quello del latte, gli operatori del settore devono poter contare su fornitori affidabili e puntuali e su materie prime di qualità verificata, come i prodotti a base latte venduti ed esportati in tutto il mondo dalla CLC di Roccafranca (BS).

L’azienda italiana produttrice di latte e latticini opera guardando alla qualità come uno strumento essenziale di gestione aziendale, teso a garantire il valore del prodotto a base latte e la soddisfazione del Cliente. La sicurezza e la legalità del prodotto sono conseguiti in accordo con i requisiti di legge nazionali, comunitari e di tutti i paesi importatori per garantire la realizzazione di gelati, frozen yogurt, formaggi e altre preparazioni a base di panna o latte conformi alle regole di mercato.

Indispensabile l’applicazione delle attività di controllo e gestione individuate dal piano di autocontrollo HACCP, strumento dinamico e versatile che consente di affrontare efficacemente le problematiche di sicurezza e legalità del prodotto. Nell’industria alimentare occorre infatti sempre mettere in campo una serie di iniziative di controllo e autocontrollo per la meticolosa verifica della qualità del prodotto: non fa eccezione il mercato del latte, dove la qualità deve partire dagli allevatori e dagli altri fornitori della filiera.

 

Azienda che produce ed esporta latte e panna in tutto il mondo

Colonna portante del comparto alimentare e inestimabile patrimonio italiano, il settore lattiero-caseario rappresenta un fattore di traino dell’export e di eccellenza del made in Italy nel mondo: con valori che nel 2016 hanno raggiunto il 26% della produzione in allevamento sul totale dell’intera zootecnia e il 12% del fatturato industriale alimentare italiano, il mercato del latte ha la capacità di influenzare l’intera economia italiana, con particolare riferimento alle regioni del Nord.

Proprio nel cuore della pianura padana, dove si concentra circa il 70% della produzione italiana di latte, ha sede lo stabilimento di produzione della Compagnia Lattiero Casearia di Roccafranca (BS). Specializzati nella creazione di prodotti a base latte freschi, surgelati o concentrati che offrono le caratteristiche funzionali e sensoriali del latte fresco, abbiamo all’attivo una significativa esperienza nel mercato internazionale e una reputazione come fornitore ed esportatore affidabile, coerente e di qualità. Caratteristiche queste indispensabili per affermarsi sul mercato del latte a livello globale.